Archivio Eventi

Due turni di visita: 1° turno ore 10:30, 2° turno ore 16:30
PRENOTAZIONE per il 1° turno ore 10:30. Per il 2° turno ore 16:30 clicca QUI

INGRESSO GRATUITO!
Disseminate sull'altopiano, subito all'esterno delle mura medievali della turrita Corneto (il paese recuperò l'antico nome di Tarquinia solo nel 1872), le numerose tombe scavate nel tufo dagli Etruschi mostrano sulle pareti scene dipinte dai colori vivaci che raccontano la vita degli antichi abitanti del luogo, le loro credenze, i loro riti e il dolore per la perdita dei propri cari. L'osservazione dei dipinti permetterà di gettare uno sguardo sulla cultura di quel popolo, sui loro curiosi abiti, sulle credenze sull'aldilà, sull'amore per la musica e la danza e più in generale sulla gioia di vivere che traspare dalle scene figurate.
Al termine della visita i partecipanti potranno esplorare i vicoli medievali della cittadina o visitare gratuitamente il Museo Archeologico Nazionale; a pochi km dal paese vi sono inoltre splendide spiagge dalla sabbia dorata. Il sito è stato dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'Unesco. La visita sarà condotta da un archeologo. Il biglietto d'ingresso è gratuito, il costo indicato è relativo alla visita guidata.
Clicca sui dettagli per vedere il video di presentazione.
Data e orario dell'evento Domenica, 01 Maggio 2016
Termine dell'evento Domenica, 01 Maggio 2016
Prezzo individuale 8.00
Due turni di visita: 1° turno ore 10:30, 2° turno ore 16:30
PRENOTAZIONE per il 2° turno ore 16:30. Per il 1° turno ore 10:30 clicca QUI

INGRESSO GRATUITO!
Disseminate sull'altopiano, subito all'esterno delle mura medievali della turrita Corneto (il paese recuperò l'antico nome di Tarquinia solo nel 1872), le numerose tombe scavate nel tufo dagli Etruschi mostrano sulle pareti scene dipinte dai colori vivaci che raccontano la vita degli antichi abitanti del luogo, le loro credenze, i loro riti e il dolore per la perdita dei propri cari. L'osservazione dei dipinti permetterà di gettare uno sguardo sulla cultura di quel popolo, sui loro curiosi abiti, sulle credenze sull'aldilà, sull'amore per la musica e la danza e più in generale sulla gioia di vivere che traspare dalle scene figurate.
Al termine della visita i partecipanti potranno esplorare i vicoli medievali della cittadina o visitare gratuitamente il Museo Archeologico Nazionale; a pochi km dal paese vi sono inoltre splendide spiagge dalla sabbia dorata. Il sito è stato dichiarato Patrimonio dell'umanità dall'Unesco. La visita sarà condotta da un archeologo. Il biglietto d'ingresso è gratuito, il costo indicato è relativo alla visita guidata.
Clicca sui dettagli per vedere il video di presentazione.
Data e orario dell'evento Domenica, 01 Maggio 2016
Termine dell'evento Domenica, 01 Maggio 2016
Prezzo individuale 8.00
Con la visita alla Porta S. Sebastiano e al Museo delle Mura ha inizio un week-end dedicato all'antica via Appia in cui verranno mostrati con un unico biglietto d'ingresso complessivo di 6 euro (salvo riduzioni e gratuità) ben 4 aree archeologiche tra le più rappresentative dell'intero percorso della regina viarum: 1 - la Porta S. Sebastiano e il Museo annesso (il cui biglietto è gratuito per tutti); 2 - le grandiose Terme di Caracalla; 3 - il Mausoleo di Cecilia Metella e il complesso termale di Capo di Bove; 4 - gli affascinanti ruderi della Villa dei Quintili. Al biglietto unico d'ingresso ai siti deve aggiungersi il contributo per ciascuna visita scelta.

PARTE I: Porta S. Sebastiano e il Museo delle Mura
INGRESSO GRATUITO!
Nel punto in cui la regina viarum (via Appia) interseca il percorso delle Mura Aureliane sorge, magnifica ed imponente, la Porta San Sebastiano, il principale ingresso alla città di Roma durante la tarda antichità. Le incessanti necessità di difesa ne hanno garantito una quasi perfetta conservazione fino ai nostri giorni. RomArte vi guida alla scoperta del sistema difensivo creato dall'imperatore Aureliano allorquando, nella seconda metà del III secolo d.C., il pericolo delle scorrerie dei barbari cominciò ad inquietare le coscienze degli abitanti dell'Urbe, successivamente ampliato e potenziato dall'imperatore Onorio. Visiteremo le sale interne del fortilizio romano e i luoghi in cui erano collocate le macchine da guerra che assicuravano la difesa della capitale, passeggeremo per un tratto del cammino di ronda e rivivremo l'atmosfera che respiravano i legionari nei molti castra sparsi lungo i confini dell'Impero.
La visita sarà condotta da un archeologo. Il biglietto d'ingresso è gratuito, il costo indicato è relativo alla visita guidata.
Clicca sui dettagli per vedere il video di presentazione.
Data e orario dell'evento Sabato, 07 Maggio 2016
Termine dell'evento Sabato, 07 Maggio 2016
Prezzo individuale 7.00
Con la visita alle Terme di Caracalla prosegue il week-end dedicato all'antica via Appia in cui verranno mostrati con un unico biglietto d'ingresso complessivo di 6 euro (salvo riduzioni e gratuità) ben 4 aree archeologiche tra le più rappresentative dell'intero percorso della regina viarum: 1 - la Porta S. Sebastiano e il Museo annesso (il cui biglietto è gratuito per tutti); 2 - le grandiose Terme di Caracalla; 3 - il Mausoleo di Cecilia Metella e il complesso termale di Capo di Bove (apertura straordinaria gratuita); 4 - gli affascinanti ruderi della Villa dei Quintili (apertura straordinaria gratuita). Al biglietto unico d'ingresso ai siti deve aggiungersi il contributo per ciascuna visita scelta.

PARTE II: Le Terme di Caracalla
Edificate ai margini della via Appia, nel tratto immediatamente al di fuori dell'antica Porta Capena, le terme inaugurate dall'imperatore Caracalla nel 216 furono per quasi cento anni il più grande complesso termale della capitale e di tutto l'Impero (il primato fu superato agli inizi del IV secolo dalle Terme di Diocleziano). Depredate delle sculture, degli arredi e dei marmi di rivestimento nei secoli successivi alla caduta dello Stato romano, esse conservano oggi grande fascino per via della mole e della complessa articolazione delle strutture architettoniche, ancora capaci di far rivivere al visitatore l'atmosfera gloriosa del passato. Nel percorso attraverseremo i giardini che circondavano il corpo di fabbrica principale, soffermandoci sulle maestose rampe d'accesso e sui resti delle antiche biblioteche e dello stadio per le gare atletiche che si aprono lungo il recinto esterno. Entreremo poi nella struttura centrale per osservare le palestre, il calidarium, il tepidarium e il frigidarium, per giungere infine all'enorme natatio (piscina) a cielo aperto.
La visita sarà condotta da un archeologo. Il prezzo indicato fa riferimento al costo della visita guidata. Ad esso è necessario aggiungere il prezzo del biglietto d'ingresso (vedi dettagli).
Clicca sui dettagli per vedere il video di presentazione.
Data e orario dell'evento Sabato, 07 Maggio 2016
Termine dell'evento Sabato, 07 Maggio 2016
Prezzo individuale 7.00
Con la visita al Mausoleo di Cecilia Metella e a Capo di Bove prosegue il week-end dedicato all'antica via Appia in cui verranno mostrati con un unico biglietto d'ingresso complessivo di 6 euro (salvo riduzioni e gratuità) ben 4 aree archeologiche tra le più rappresentative dell'intero percorso della regina viarum: 1 - la Porta S. Sebastiano e il Museo annesso (il cui biglietto è gratuito per tutti); 2 - le grandiose Terme di Caracalla; 3 - il Mausoleo di Cecilia Metella e il complesso termale di Capo di Bove (apertura straordinaria gratuita); 4 - gli affascinanti ruderi della Villa dei Quintili (apertura straordinaria gratuita).

PARTE III: Il Mausoleo di Cecilia Metella e Capo di Bove
INGRESSO GRATUITO!
L'immensa mole del mausoleo cilindrico dedicato a Cecilia Metella rappresenta fin dall'edificazione uno dei tratti più caratteristici della Campagna Romana. Nel medioevo l'enorme sepolcro fu utilizzato come torrione del castrum Caetani, un castello di cui restano abbondanti vestigia realizzato dalla famiglia Caetani per controllare il transito lungo la via Appia. Visiteremo le rovine del corpo principale del castello ora adattate a spazio espositivo, scenderemo in una cava sotterranea ed entreremo all'interno del grande cilindro per osservare la camera sepolcrale. Infine ci sposteremo di un centinaio di metri per visitare il nuovo complesso rinvenuto presso Capo di Bove, riconosciuto come un edificio termale per il ristoro dei viandanti in arrivo nella capitale.
La visita sarà condotta da un archeologo. Il biglietto d'ingresso è gratuito, il costo indicato è relativo alla visita guidata.
Clicca sui dettagli per vedere il video di presentazione.
Data e orario dell'evento Domenica, 08 Maggio 2016
Termine dell'evento Domenica, 08 Maggio 2016
Prezzo individuale 7.00